(1106) Infamie per interposta persona

Un bel giorno l'albergatore controlla le proprie recensioni online e per poco non rimane infartuato! Qualcuno ha pubblicato una recensione tremenda in cui accusa l'albergatore stesso di essere un maleducato e tutta un'altra serie di accuse infamanti a livello personale che non riportiamo. Dopo un primo mancamento l'albergatore fa un controllo e vede che la persona che ha scritto la recensione non é mai stata nel suo albergo. L'albergatore si chiede se vi sia stato un errore: magari la persona ha scritto la recensione dell'albergo sbagliato! Ma non può essere perché alcuni dettagli sulla struttura sono molto precisi. Rileggendo il testo più volte l'albergatore si concentra su una certa frase: "in albergo non si accettano handicappati". Si concentra su questa frase perché pur non essendo vera é l'unica riguardo alla quale può collegare un episodio reale avvenuto in hotel: mesi prima ha annunciato ad un cliente abituale che non avrebbe accolto la sua prenotazione proprio a causa di persone non autosufficienti. Questo cliente prenota da anni una stanza per i propri genitori durante ferragosto e li lascia in albergo da soli. Dopo tanti anni i genitori hanno raggiunto una certa età e la loro autosufficienza può esser messa in discussione ed a seguito di alcuni "segnali d'allarme" riguardanti le condizioni di salute degli anziani ospiti, l'albergatore ha dovuto mettere le cose in chiaro con il figlio: "Se l'anno prossimo non verranno accompagnati da qualcuno in grado di badare alla loro salute mi vedrò costretto a non poterli più accogliere".  Per scrupolo l'albergatore chiama questo cliente e scopre che la recensione é stata scritta da un amico al quale ha raccontato l'episodio e che l'ha descritto aggiungendo "note di colore" infamanti e false.

(No comment)


7 commenti:

  1. ImpiegataSclerata18 maggio 2013 12:04

    Ma non si può denunciare?

    RispondiElimina
  2. ma... se è stato pubblicato sul sito di una ota si può chiedere la rimozione dello stesso e comunque eventualmente si può rispondere. Se invece è stato pubblicato su TripAdvisor e/o similari lo stesso, si può richiedere la rimozione e comunque si può rispondere, ovviamente senza puntare il dito contro alcuno ma spiegando e all'occorrenza chiedendo consiglio all'ospite su come un albergatore si debba comportare (secondo l'ospite stesso) in presenza di ospiti non autosufficienti.

    RispondiElimina
  3. ... e una denuncia penale? basata anche solo sul fatto che l'autore della recensione non è mai stato in quell'abergo? (ovviamente, per farlo bisogne prima trovare un giudice che non sia troppo impegnato a perseguire Berlusconi, ma forse può valere la pena di provarci)

    RispondiElimina
  4. La recensione é stata rimossa: era su Tripadvisor e violava le regole della policy, che però vengono attivate solo dopo segnalazione.
    I presupposti per una denuncia ci sarebbero tutti, ma ne vale la pena? Avvocato, processo, spese legali, danno d'immagine non quantificabile e soprattutto non riduce il rischio che accada nuovamente.

    RispondiElimina
  5. Pensate che su Booking.com è praticamente impossibile togliere anche quelle palesemente false....parlo per esperienza...ben 2 volte

    RispondiElimina
  6. Difficile si, "impossibile" non sempre. Booking pubblica solo le recensioni di chi ha effettivamente soggiornato nella struttura e se un albergo segnala che una recensione riporta il falso applica questa procedura: 1) controlla che il testo non violi la policy di Bookings (ad esempio con insulti o termini infamanti) 2) contatta l'autore del testo per chiedere spiegazioni.

    Purtroppo se il testo non contiene insulti e l'autore si prende la briga di ripetere le cose dette anche al personale di Booking, la recensione vien lasciata e l'unica leva che ha l'albergatore é sperare che Booking si accorga del fatto che una certa recensione negativa contraddice decine di altre positive ed intuisca che in quella recensione "qualcosa non va".

    Lo stesso processo vale un po per tutti i siti di recensioni alberghiere, con l'aggiunta che alcuni di questi (vedi Tripadvisor) pubblicano i testi di chiunque e si prestano meglio a ricatti e vendette.

    RispondiElimina
  7. Beh, direi che comunque una "risposta" che consista nell'esporre paro paro quello che è stato detto in questo topic, sarebbe già qualcosa ...

    RispondiElimina